Ricetta Torta di frutta e pane: per non sprecare nulla

Torta di frutta e pane

Ricetta Torta di frutta e pane: in casa mia c’è sempre una grande quantità di pane più o meno raffermo; se ne compra troppo, per il timore di rimanere senza, anche se ormai un supermercato aperto si trova in qualsiasi festività e a qualsiasi ora del giorno ( e persino della notte, qui a Firenze…).

Io sono stata educata a non buttare mai il cibo, per i miei genitori era inconcepibile, ma soprattutto sprecare il pane era quasi un sacrilegio: ritengo fosse un retaggio cattolico legato al valore simbolico del pane nell’Eucarestia, in ogni modo mia madre lo riciclava sempre come meglio poteva.

Noi non siamo particolarmente fanatici del pane fresco a tutti i costi, di solito compro il filone toscano che si conserva bene ed è buono anche il giorno dopo, ma con quello veramente secco, normalmente ricavo pangrattato per impanare le cotolette di pollo, grande gioia per i miei figli, oppure ne faccio crostini per arricchire minestre di verdura o di fagioli ( quella della nonna Anna!).

Ci sono molte ricette tradizionali nate per consumare il pane raffermo: qui in toscana è tipicamente estiva la panzanella, un misto di pane bagnato nell’acqua e poi sbriciolato, arricchito con pomodori, cetrioli, cipolla e basilico fresco.

Scartabellando nei vecchi giornali di cucina, però, ho trovato la ricetta di un dolce che mi è sembrata interessante, l’ho provata, ho fatto qualche piccolo cambiamento ed ecco cosa è venuto fuori. Per gli ingredienti usati sarebbe più adatta al periodo autunnale, ma considerato che dopo le feste forse un po’ di pane è avanzato a molti, ho pensato di proporla ugualmente.

 

Ricetta Torta di frutta e pane, gli ingredienti

500 gr. di Pane raffermo
mezzo litro di Latte (o più, se il pane è molto secco)
50 gr. di Uvetta passita
20 gr. di Pinoli o Granella di Mandorle
30 gr. di Burro
50 gr. di Zucchero
2 Pere
2 Uova intere
3 Amaretti
una tazzina di Rum Fantasia (per dolci)
1 cucchiaio di Farina
150 gr. di Cioccolato fondente

 

Ricetta Torta di frutta e pane, la preparazione

Per prima cosa taglio a cubetti il pane e lo metto a bagno nel latte in una zuppiera, in modo che si ammorbidisca; ci vorrà qualche ora e forse anche più latte di quanto indicato in ricetta, a seconda che il pane sia più o meno secco.
Andrà girato ogni tanto da sotto in su, in modo che tutto il latte venga assorbito e non si depositi sul fondo della ciotola.
Una volta ammorbidito, lo schiaccio e lo sbriciolo; potrebbe essere necessario aiutarsi con il mixer, nel caso il pane fosse particolarmente duro.

Nel frattempo metto a bagno l’uvetta in acqua fredda, per farla rinvenire; grattugio grossolanamente il cioccolato e lo tengo da parte, tosto i pinoli in un padellino antiaderente, facendo molta attenzione perché è facile bruciarli, e tengo da parte anche questi.

Poi sbuccio le pere, elimino il torsolo e le taglio a piccoli cubetti o a fettine e sbriciolo gli amaretti. In una ciotola rompo le uova e le sbatto con una forchetta, aggiungo l’uvetta scolata dall’acqua in cui l’avevo ammollata, i pinoli tostati, le pere a pezzetti, lo zucchero, gli amaretti sbriciolati, la farina e il liquore.

Mescolo bene e aggiungo il composto al pane precedentemente preparato, amalgamando il tutto molto bene con un cucchiaio di legno. Imburro e infarino uno stampo rotondo, copro il fondo col cioccolato fondente grattugiato, lo cospargo col rimanente burro a fiocchetti e poi vi distribuisco sopra il composto di pane, livellandolo bene. Inforno a 200 gradi per circa mezzora.
Lascio intiepidire la torta e la sformo sul piatto di portata.

 

Ricetta Torta di frutta e pane: qualche consiglio

Alcuni accorgimenti: la ricetta originale prevedeva un liquore all’amaretto, io non lo avevo e l’ho sostituito con il rum fantasia che si usa per le bagne dei dolci. La frutta si può cambiare, usando ad esempio le mele, così come i pinoli si possono sostituire con la granella di mandorle, il risultato (sperimentato) è comunque piacevole. Invece di fare un unico dolce, si può inoltre dividere il composto in piccoli stampini monoporzione, più adatti ad esempio al buffet di una festa.

 

Torta di frutta e pane, abbinare il vino

Quanto al vino, qui siamo in terra di Vinsanto, e direi che a questa preparazione si sposa ottimamente.

 


Torta di frutta e pane, guarda e assaggia

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *