Ricetta Risotto con Asparagi e Salmone affumicato

Risotto con asparagi e salmone affumicato

Risotto con asparagi e salmone affumicato: un piatto di stagione, quella mite e dai profumi inconfondibili. Sì, perché in primavera è tempo di asparagi, una verdura che adoro, con pochissime calorie e grandi proprietà diuretiche. Mi piacciono semplicemente appena scottati con olio e sale o anche senza nulla. In casa mia si accompagnavano tipicamente alle uova sode, avevamo dei piatti fatti apposta, decorati con colori accesi, con una piccola concavità da un lato, destinata a contenere la miscela di olio, sale e pepe in cui tuffare le punte degli asparagi. Ci sono ancora quei piatti, da qualche parte, devo proprio recuperarli….

Da tempo pensavo a come unire asparagi e pesce in un piatto leggero e gustoso e soprattutto a quale pesce scegliere… non doveva essere troppo saporito né troppo poco, per non coprire il sapore delicato degli asparagi. Ho deciso di provare ad usare il salmone affumicato per un risotto, una preparazione abbastanza semplice e veloce ma allo stesso tempo di effetto, adatta anche ad un pranzo di festa.

 

Risotto con Asparagi e Salmone affumicato, gli ingredienti

Un mazzetto di Asparagi
100 gr di Salmone affumicato
Brodo vegetale
Uno Scalogno
Due pugni di Riso a persona, più uno per il tegame (è la solita unità di misura di mamma, funziona, giuro…)
Vino bianco

 

Risotto con Asparagi e Salmone affumicato, la preparazione

Per prima cosa preparo il brodo vegetale: spudoratamente confesso di usare il dado, ma se si ha tempo si può fare bollendo in abbondante acqua sedano, carota, cipolla e una patata, tutto con la buccia (metodo suggerito ancora una volta alla “Prova del cuoco”) e poi filtrare il tutto.
Mentre il brodo bolle preparo gli asparagi: ormai in molte trasmissioni televisive hanno insegnato a pulirli prendendoli alle due estremità e spezzandoli: si rompono esattamente nel punto che consente di conservare la parte morbida ed eliminare quella più dura e filamentosa. Funziona!

Una volta puliti, lavo gli asparagi e li taglio a rondelle, tenendo da parte le punte. Trito lo scalogno e lo imbiondisco nell’olio in un ampio tegame, preferibilmente antiaderente; aggiungo il riso e lo faccio tostare, lo sfumo col vino bianco, aggiungo le rondelle di asparagi (non le punte!) e continuo la cottura aggiungendo via via brodo vegetale, come si fa tradizionalmente per ogni risotto.

Nel frattempo taglio il salmone a striscioline e lo tosto in un padellino antiaderente aggiungendo un po’ di pepe. Cinque minuti prima del termine di cottura del riso aggiungo le punte degli asparagi e proprio alla fine, prima di spegnere il fuoco, le striscioline di salmone tostato.

Non uso altro sale perché mi basta il sapore del salmone affumicato; non sbollento gli asparagi prima, perché ho sperimentato che nel tempo di cottura del riso si cuociono anch’essi rimanendo però consistenti, senza disfarsi.

 

Risotto con Asparagi e Salmone affumicato, il vino

Quanto al vino, io avevo in casa un Corvo bianco di Salaparuta “Glicine”, che ho trovato ottimo; in alternativa vedrei bene anche un rosato o le classiche bollicine, che fanno sempre festa…


 

Risotto con Asparagi e Salmone affumicato, guarda e assaggia


 

Un’altra ricetta con il salmone affumicato? Eccola qui: Riso, salmone affumicato e finocchietto selvatico

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *