Pasta con finocchietto e prosciutto. Ricetta veloce, estiva, facile

Ricette estive Pasta con finocchietto selvatico e prosciutto

Una ricetta veloce per l’estate? Un piatto facile e semplice? In questo periodo le proposte sono tante, basta cercare su google o sfogliare qualsiasi rivista di cucina. Nelle ricette estive spesso gli ingredienti principali sono prodotti del mare oppure verdure, mentre la proposta di oggi è una ricetta estiva, molto semplice, con ingredienti di campagna: finocchietto selvatico e un fondino di prosciutto.

In effetti oggi, osservando un po’ sconsolato il frigorifero, mi sono accorto che dovevo prendere una decisione: o mi arrangio con quello che ho oppure vado a fare spesa. Poiché non ci sono negozi aperti nelle vicinanze, e prima di trovarne uno devo guidare per 12 chilometri, la scelta è stata facile: si fa con quello che c’è.

Ricetta veloce con pasta corta, ricotta salata, finocchietto selvatico, prosciutto

Avevo un pezzo di ricotta salata, un fondo di prosciutto, nel giardino due rigogliose piante di finocchio selvatico, entrambe sui due metri. L’idea è stata quella di mettere insieme le cose e fare un primo piatto non molto elaborato, semplice, senza grandi pretese. Avevo pensato di unire anche qualche oliva nera sotto sale che riposava nel fondo di un barattolo, ma alla fine ho rinunciato.

Per curiosità, quello che chiamo finocchietto selvatico è la pianta che cresce spontaneamente in tutta Italia, allo stato selvatico ed è della medesima specie del finocchio coltivato, da cui si differenzia perché non ha la base ingrossata dalle guaine fogliari, che è proprio la parte del finocchio coltivato che adoperiamo in cucina.

Ha davvero tanti usi, e non solo in cucina, ma semmai ne scriverò un’altra volta, magari proprio partendo dalle piante che ho di fronte a casa.

Gli ingredienti

Pasta corta, un etto a testa

Prosciutto, un fondino

Ricotta salata

Finocchietto selvatico

Olio extravergine di oliva

Pepe nero

La preparazione

Ho messo a bollire l’acqua per la pasta e nel frattempo ho messo mano a due operazioni. La prima è stata quella di tagliare con un coltello ben affilato il fondo di prosciutto e farne pezzetti piccoli e metterli a scaldare in un padella antiaderente con una goccia d’olio. Ho fatto semplicemente prendere colore al prosciutto, senza sbruciacchiarlo troppo.

La seconda operazione è stata di versare, nel fondo della ciotola dove andrei condito la pasta, l’olio extravergine di oliva in ragione di un cucchiaio a commensale, il finocchietto tagliuzzato finemente con le forbici, e un po’ di ricotta salata grattuggiata.

Ho versato la pasta nell’acqua bollente, l’ho tirata su al dente, scolata, versata nella padella con il prosciutto e l’ho mandata a fuoco medio per pochi istanti, giusto per mescolare i pezzetti di prosciutto con la pasta.

Poi ho versato tutto nella ciotola, ho condito bene e ho portato subito in tavola, accompagnato da un Bianchello del Metauro appena tirato fuori dal frigo.

Per chi è interessato ecco un’altra ricetta veloce e adatta per l’estate: la Bruschetta.

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *