Anguria (o Cocomero): come scegliere il frutto giusto

anguria cocomero

C’è chi lo chiama anguria e chi preferisce cocomero, per non affrontare poi la terminologia locale. In ogni caso, si tratta di uno dei prodotti agricoli più consumati d’estate. Come scegliere il frutto giusto? Ci sono davvero tanti modi per orientarsi nella scelta, alcuni funzionano, altri magari un po’ meno: mio padre andava sicuro col colpo di dita sulla buccia, altri hanno metodi altrettanto buoni, ho cercato di riassumerli qui. Ecco, allora, qualche consiglio per orientarsi nei supermercati o fra i banchi del mercato nella scelta dell’anguria, consapevoli che mangiare cocomero destate è gustoso e fa bene!

Anguria: scegliere in base al peso

Un cocomero maturo al punto giusto è più dolce e più buono, quindi sarà importante scegliere il frutto la cui maturazione è completa. Un modo per farlo è il peso: un’anguria matura pesa di più, perché il suo contenuto d’acqua aumenta con la maturazione. Quindi, fra due angurie di pari dimensioni, scegli quella che pesa di più.

Il fondo del cocomero è importante!

Il fondo del cocomero è la zona dove il frutto poggiava sul terreno. Se il colore è  bianco o verde, è molto probabile che il cocomero non sia ancora del tutto maturo. Se il cocomero fosse stato maturo, avrebbe avuto il fondo color giallo, giallastro tipo giallo crema, segno di un più lungo contatto con il terreno, mentre il frutto maturava lentamente al sole.

Anguria, se ci sei, batti un colpo…

Ci sono anche i fan del colpo di dita sul cocomero. Sostengono che per riconoscere quando il cocomero è maturo, occorre “bussare”, cioè colpire la buccia con le dita, mentre con la testa si avvicina l’orecchio al cocomero. Se il suono emesso è un suono sordo, allora vuol dire che il cocomero è maturo.

Liscia come la buccia dell’anguria

La scelta dell’anguria dovrà tener conto anche delle condizioni della buccia, che dovrà essere intera, senza fessure, ammaccature o altre alterazioni che potrebbero compromettere la qualità della polpa interna.

Il colore della buccia: meglio opaco che brillante

Un’anguria matura avrà un colore tendente al verde scuro e opaco. Un frutto con la buccia lucida, potrebbe voler significare che ci troviamo davanti a un cocomero ancora da maturare.

La prova del pollice

Un’altra tecnica popolare e molto diffusa è quella di premere con il dito pollice sulla buccia dell’anguria, dalla parte opposta del peduncolo. Se il frutto è maturo al punto giusto, si sentirà cedere leggermente e ‘scricchiolare’ sotto la pressione delle dita.

Anguria già tagliata

Se hai deciso di comprare un cocomero già tagliato, devi fare attenzione nello scegliere quelle fette dove c’è una polpa rosso brillante e i semi sono i colore nero o marrone scuro. Le parti del cocomero che hanno tante venature e tanti semini bianchi sono da evitare.

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *