Torta salata ai carciofi

Torta salata carciofi

La torta salata riesce a soddisfare i gusti più diversi, proprio perché si possono variare tantissimi ingredienti. Non solo, ma nella torta salata posso riciclare gli avanzi e posso utilizzarla sia durante un aperitivo sia come antipasto o come piatto unico.

 

Torta salata ai carciofi: gli ingredienti

Per la pasta della torta salata:
300 grammi di Farina ( io avevo il tipo 1 ma dovessi rifarla proverei con l’integrale, secondo me coi carciofi è perfetta. Se piace il pane bianco, si usa la 00)
25 grammi lievito di birra( un quadretto)
Un pizzico di Sale
1 cucchiaio di Olio extravergine di Oliva
Acqua tiepida q.b.

Per il ripieno:
5/6 Carciofi
Mozzarella 200 grammi ( io avevo 3 bocconcini di bufala)
Pancetta a cubetti 150 grammi
Aglio 2 spicchi
Prezzemolo
Olio extravergine di Oliva

 

Torta salata ai carciofi: la preparazione

Sciogli il lievito in acqua, aggiungi farina, olio, sale e impasta con acqua tiepida fino ad ottenere pasta da pane. Lascia lievitare in luogo caldo.

Pulisci i carciofi e tagliali a listarelle sottili. Prepara un trito di aglio e prezzemolo (prima, però, toglie il cuore verde all’aglio). Scalda l’olio in padella, aggiungi aglio e prezzemolo tritati, fai rosolare i carciofi, aggiusta di sale e pepe, aggiungi un po’ di acqua e falli stufare una decina di minuti o finché non saranno morbidi.

Salta in padella i cubetti di pancetta finché non sono croccanti (ma non bruciacchiati!!).
Quando i carciofi saranno raffreddati aggiungi pancetta e mozzarella e mescola bene. Stendi la pasta da pane lievitata non troppo sottile in una teglia foderata con carta fa forno, riempi il tutto col composto di carciofi e decora la superficie con la pasta avanzata (tipo crostata).

Metti in forno a 200 gradi per almeno 40 minuti (ma la mia, secondo me a,veva la pasta poco cotta, quindi puoi provare a tenerla in forno un po’ più tempo).

 

Torta salata ai carciofi: il vino da abbinare

Abbinare il vino ai carciofi non è semplice, a causa dell’elevato contenuto di tannini. La regola è valida se il carciofo è crudo, ma nel caso della torta salata abbiamo un prodotto cotto, cui possono andar bene sia un bianco come il Vermentino di Sardegna sia un rosso poco tannico come la Lacrima di Morro d’Alba.

 

 


 

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *