Seppie ripiene in umido

Seppie ripiene ricette fanesi

Seppie ripiene: un’altra ricetta fanese, tratta dall’inesauribile tesoretto gastronomico della marineria. Dobbiamo trovare in pescheria quelle seppioline di piccola-media dimensione e il risultato sarà un secondo piatto dal gusto ben marcato, preparato con materia prima semplice e fresca. Vediamo come…

Ci sono diversi modi per preparare le seppie ripiene, innanzitutto può essere diverso il tipo di cottura: al forno, in padella. in graticola. Inoltre, ci sono tante varianti per il ripieno, ognuno ha il ‘suo’ ripieno preferito e credo che tutte le varianti siano da rispettare ugualmente.

Quella che propongo è la stessa che ho visto preparare a mia mamma: le seppie ripiene sono cucinate in umido, con un buon sughetto di pomodoro, col quale si può concludere il pasto con la classica ‘scarpetta’.

 

Ingredienti

4 seppioline per persona
Passata di pomodoro (oppure pomodori freschi ben maturi)
Concentrato di pomodoro
Cipolla
Aglio
Vino Bianco
Olio extravergine di oliva

 

Per il ripieno:

Pangrattato (due cucchiai ogni 4 seppioline)
Parmigiano Reggiano (a seconda dei gusti)
1 pomodoro a pezzetti
1 uovo ogni 4 seppioline
Prezzemolo
Sale
Pepe

 

Preparazione delle seppie ripiene

Il procedimento è semplice, anche se forse può apparire un poco laborioso.

Comincio con lavare, pulire e spellare le seppie (a meno che non lo abbia già fatto il pescivendolo). Metto da parte le teste coi tentacoli, perché mi serviranno per il ripieno. Dopo che avrò tolto anche il ‘becco’ (quella escrescenza dura che si trova al centro della testa), ripongo le seppie in frigo e mi dedico al ripieno.

Trito finemente con una mezzaluna le teste e i tentacoli delle seppie, metto il tutto in una ciotola ampia, verso il pangrattato, il pomodoro fresco fatto a pezzetti fini fini, il prezzemolo tritato, il parmigiano reggiano, le uova, sale e pepe e impasto per bene.

Tiro fuori le seppie dal frigo, le riempio con l’impasto e le chiudo con uno o due stuzzicadenti.

Prendo un tegame ampio, verso l’olio extravergine (due cucchiai ogni persona più uno), la cipolla tritata, l’aglio intero senza camicia e faccio soffriggere dolcemente. Quando la cipolla prende colore, verso le seppie ripiene e lascio rosolare per qualche minuto, girandole molto delicatamente.

Quando le seppie ripiene sono rosolate, verso un bicchiere grande riempito a metà di vino bianco e acqua, dove avevo fatto sciogliere un cucchiaio di concentrato di pomodoro.

Tolgo l’aglio e verso la passata di pomodoro. Invece della passata, posso adoperare pomodori freschi maturi, che avrò spellato, privati dei semi e tagliato a filetti.

Lascio cuocere per circa mezz’ora, dipende dalla carne delle seppie.

Questo è un piatto che va servito caldissimo, appena tolto dal fuoco, guarnendo con una spruzzata di prezzemolo e accompagnandolo con fette di pane abbrustolito.

[amazonjs asin=”B003UM1UF4″ locale=”IT” title=”Soave Vino Amarone Della Valpolic.Ml.750″] [amazonjs asin=”B00005AS55″ locale=”IT” title=”Vacu Vin Elegante Refrigeratore per Vino Attivo – Nero”] [amazonjs asin=”B00XUMHK9O” locale=”IT” title=”Feudi Vino Falanghina Igt Ml.750″]
TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *