Minestra di seppie, ricetta dei pescatori di Pesaro, Fano e Gabicce

Ricetta Minestra di Seppie

Ricetta Minestra di Seppie: è un’antica ricetta che si tramanda di generazione in generazione. Una delle ricette di Fano, Pesaro e Gabicce dove le marinerie adoperavano il pescato, oltre che per ricavarne reddito, anche per uso alimentare in famiglia.

Ricetta Minestra di Seppie, tradizione marinara di Fano, Pesaro e Gabicce

E’ una ricetta tradizionale dagli ingredienti mare e campagna. Il mare forniva la seppia, l’orto delle case dei pescatori dava i pomodori e i piselli.

Si preparava e ancora si prepara nella riviera nord delle Marche: da Gabicce a Pesaro, scendendo fino a Fano. D’estate si consumavano pomodori e piselli freschi, nelle stagioni fredde invece si prendevano i pelati e i piselli secchi.

La minestra era un piatto unico, non anticipava nessun secondo piatto, e le famiglie si trovavano attorno al desco per assaporare questa pietanza.

Oggi può essere un bella ricetta da riscoprire e provare. Si presenta bella anche nei suoi colori: il verde dei piselli, il rosso dei pomodori, il bianco delle seppie.

 

Ricetta Minestra di Seppie, gli ingredienti

Per 4 persone
3 o 4 etti di Seppie pulite
4 Pomodori freschi (oppure 5 o 6 Pomodori pelati)
Un paio d’etti scarsi di Piselli freschi (oppure in barattolo)
1 Cipolla dorata
Olio extravergine di oliva
Quadrelloni di pasta

 

Ricetta Minestra di Seppie, la preparazione

In un tegame soffriggi in un po’ d’olio la cipolla affettata finemente.
Quando la cipolla inizierà la doratura, versa subito le seppie tagliate a pezzi piccoli, i piselli freschi e i pomodori anch’essi spezzettati.

Aggiusta di sale e lascia cuocere col coperchio per circa 20-25 minuti, mescolando abbastanza spesso e aggiungendo acqua bollente se si riduce troppo o rischia di attaccare.

Fai lessare in non molta acqua i quadrelloni: puoi scegliere se acquistare pasta all’uovo già confezionata oppure preparata da una “Pasta fresca”. Se vuoi, puoi cimentarti a farli in casa utilizzando solo acqua e farina.

Quando i quadrelloni saranno cotti, versa nell’acqua di cottura (dove sono anche i quadrelloni) il sugo di seppie, mescola bene e delicatamente lasciando la pentola sul fuoco.

Servi la minestra ancora caldissima.

 

Ricetta Minestra di Seppie, il vino da abbinare

Un bel Bianchello del Metauro Doc si sposa bene con questo piatto, ma c’è chi suggerisce tutt’altro vino: un rosso dei Colli Pesaresi.

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *