Petto di pollo marinato con insalata alla pera

petto pollo marinato

L’idea dell’insalata di pera con il petto di pollo marinato mi è venuta sabato scorso, a Roma, pranzando in piazza di Pietra insieme a due amici. L’ho interpretata a modo mio e alla fine è venuta fuori una ricetta estiva e gustosa che è piaciuta anche a mio figlio Federico, all’inizio un po’ diffidente verso un piatto che mescola verdura e frutta.

Ingredienti per insalata di pera con pollo marinato

Per 4 persone

3 piccole pere non troppo mature

1 sedano freschissimo

4 o 5 cetrioli sottili

4 o 5 fette di petto di pollo

Olio extravergine di oliva (delicato)

Limone

Sale

Pepe nero

 

Preparazione

La prima cosa da fare è preparare il petto di pollo marinato. Per la marinatura faccio così: taglio il petto di pollo a listarelle non troppo sottili, salandolo, pepandolo e versandovi sopra 3 cucchiai di olio e poche gocce di succo di limone. Lo ripongo in frigo almeno mezz’ora circa, mentre preparo l’insalata.

Il cetriolo va affettato sottilmente alla julienne oppure a piccoli pezzi ottenuti dividendo in quattro ogni fetta circolare. Del sedano, utilizzo il cuore, tagliandolo sottilmente. Anche le pere vanno tagliata in modo sottile.

Mescolo in una ciotola ampia la verdura e la frutta, condendo l’insalata con tre o quattro cucchiai d’olio extravergine d’oliva delicato (io ho adoperato un olio laziale), poco sale e null’altro.

Ora è giunto il momento del petto di pollo: si fa scaldare sino a renderla rovente una padella dal fondo antiaderente, e si versano, quindi, gli ‘straccetti’ di petto di pollo facendoli cuocere a fiamma vivissima, girando spesso con un cucchiaio di legno.

Quando il petto di pollo è perfettamente rosolato, lo condisco con olio, sale e pepe nero macinato al momento.

L’impiattamento andrà fatto accostando, ma non mescolando, l’insalata dai freschi e dolci ingredienti col caldissimo petto di pollo: ripongo nello stesso piatto, mettendoli a fianco, l’insalata e gli straccetti di pollo e servo in tavola.


 

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *