Open post
ricetta ragù veloce

Ragù veloce. Ricetta per un sugo di carne pronto in poco tempo

Il ragù ha i suoi tempi. Lunghi, naturalmente. Tempi di ore per far sobollire con calma, per arrotondare il sapore, per sciogliere i grassi, per ammorbidire la crosta del formaggio. E ha anche i suoi tanti ingredienti, come quelli che ho indicato nel post “Ragù, la ricetta definitiva“.

Possiamo pensare a un ragù più semplice, più veloce? La mia risposta è sì: non necessariamente il ragù deve bollire ore e non necessariamente dobbiamo rapinare una macelleria per ottenere le varie carni.

Se togliamo quel che c’è da togliere, fra erbe aromatiche, ortaggi, carni, cosa resta di essenziale? Intendo proprio l’essenziale, ciò di cui mai e poi mai potremmo farne a meno.

Alla fine, gli ingredienti principali di cui davvero non potremmo mai farne a meno solo tre o quattro non di più: carne macinata mista bovino e suino, salsicce, cipolla, pomodoro. Tutto qui, e naturalmente sale e pepe, o sale e peperoncino.

Tutto il resto è superflui. Un superfluo fantastico, beninteso, un superfluo che rende favoloso il ragù, che lo fa, appunto, “definitivo”, ma in alcune giornate dobbiamo accontentarci e allora ecco la ricetta per un ragù veloce. Veloce, ma pur sempre buono e di qualità. Provare per credere.

Ingredienti

Mezzo chilo di carne macinata mista bovino e suino

Mezzo chilo di salsiccia (o di pasta di salsiccia)

1 cipolla bianca

Concentrato di pomodoro

Olio extravergine di oliva

Vino Bianco

Sale

Maggiorana (anche in foglie esiccate)

Pepe o peperoncino (facoltativo)

La preparazione della ricetta ragù veloce

 

  1. Verso in un tegame un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva per ogni commensale. Poi trito grossolanamente la cipolla bianca e la verso nell’olio. Inizio a soffriggere ma a fuoco moderato.
  2. Quando la cipolla è appassita (non bruciata!), unico la carne: il macinato misto di bovino e suino.
  3. Condisco la carne con sale e maggiorana, volendo aggiungerò un po’ di pepe o di peperoncino.
  4. L’impasto di macinato deve rosolare per bene, quindi tengo la fiamma a livello medio-alto.
  5. Quando la carne avrà preso colore, sarà ora allungare con doppio concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere empio di vino bianco.
  6. A questo punto alzo la fiamma e inizia l’ultima parte di cottura del sugo. Aspetto che l’odore di vino svanito e a quel punto abbasso sensibilmente la fiamma.
  7. Aggiungo una crosta di parmigiano reggiano ben pulita.
  8. Lascio sobbollire fino a quando il sugo si sarà addensato. Il miglior modo di capire quando è ora di spegnere il gas, è assaggiare!
  9. Dopo aver spento la fiamma, lascio riposare il sugo senza coperchio per qualche minuto, quindi condisco le tagliatelle o la pasta che avrò scelto per il mio ragù veloce.

     

     

Open post
10- 20181223_Ragu pronto Ricetta ragu

Ragù, la ricetta definitiva

Per chi ama la cucina italiana, il ragù perfetto è un po’ come la Pietra filosofale o il Sacro Graal, tutta la ricerca di una vita per poi scoprire che la ricetta definitiva non esiste, perché ogni zona d’Italia, e direi ogni famiglia, di ricetta ha la propria. Si assomigliano tutte eppure sono tutte differenti, quelle ricette. A parte la diversa preparazione, fondamentale e radicale, fra ragù napoletano e ragù bolognese, tutti i ragù che prevedono carne macinata hanno una qualche nota caratteristica che li rende unici, singolarmente unici. Continue reading “Ragù, la ricetta definitiva”

Open post

Ricetta Filetto maiale alla salvia e condimento cajun

Ricetta Filetto maiale: in questa ricetta c’è un ingrediente forse poco noto in Italia, il condimento Cajun. Sono una sorta di curry americano: una miscela di spezie, saporite e piccanti, che si adoperano in molteplici ricette. Come il curry si può preparare a casa, anche la salsa Cajun si può fare da sé, ma sinceramente è molto più semplice recarsi al supermercato e acquistarne una bustina già pronta! Continue reading “Ricetta Filetto maiale alla salvia e condimento cajun”

Open post
In una grossa pentola, portare a bollore l’acqua per la cottura della pasta. Tagliare a rettangolini il guanciale e versare in una padella con un filo d’olio. Cuocere a fuoco basso sino a renderli croccanti. Sbattere le uova e il tuorlo in una capiente scodella, aggiungere metà del pecorino e un’abbondante grattata di pepe. Salare l’acqua della pasta e cuocere gli spaghetti. Scolare e versare nella scodella insieme al guanciale. Mescolare rapidamente e servire spolverando i piatti col restante pecorino

Guanciale per spaghetti alla Carbonara

Guanciale o pancetta per la carbonara?

Federico, mio figlio, insisteva per preparare una buona carbonara come gli ha insegnato il suo amico romano Michelangelo, e cioè mettendo guanciale e un po’ d’olio. La differenza con la Carbonara che di solito preparo io è che al posto del guanciale adopero la pancetta, e non uso olio, ma lascio che i grassi del maiale si sciolgano. Continue reading “Guanciale per spaghetti alla Carbonara”

Posts navigation

1 2 3
Scroll to top