Calamari ripieni di patate e spinaci

Calamari ripieni con patate e spinaci

Calamari ripieni di patate e spinaci: un secondo perfetto per il menù della Vigilia di Natale, che spesso rappresenta un impegno, una sfida, un’ansia… eppure con poco si riesce a far molto. Ingredienti poco costosi (soprattutto se riesci a trovare buoni e teneri calamari in offerta!) e una preparazione non troppo elaborata.

Devi fare più passaggi: la pulizia dei calamari e delle verdure, la bolliture di queste ultime, la preparazione del ripieno… ma alla fine ti troverai un buon piatto che può esserti utile per il menù della Vigilia di Natale.

 

Calamari ripieni di patate e spinaci, gli ingredienti

500 gr. di Calamari freschi o decongelati
Pangrattato
Uova fresche
Parmigiano Reggiano
Prezzemolo tritato
Patate
Spinaci
Cipolla
Olio extravergine di oliva
Pepe
Sale

Calamari ripieni di patate e spinaci, la preparazione

Come ho scritto sopra, se hai bisogno di un piatto per il menù della Vigilia di Natale, puoi provare con i calamari ripieni, perché è piuttosto facile. A dire il vero i calamari che ho utilizzato io e che vedi in foto non sono quelli che andrebbero acquistati per questo piatto, ma sono quelli che avevo nel congelatore! Sono troppo piccoli per essere fatti ripieni, anche se sono tenerissimi e si sciolgono in bocca. Comunque, i calamari dovrebbero essere un po’ più grandi, almeno per inserire agevolmente il ripieno nella sacca.

Prima di tutto preparo tutti gli ingredienti, quindi pulisco i calamari e divido la sacca dai tentacoli.
Sbuccio e lesso le patate che mi serviranno per il ripieno dei calamari (foto 1).

Metto a lavare bene e più volte le foglie degli spinaci (foto 2) e poi le scotto in acqua bollente.

Metto in una ciotola ampia il pangrattato e vi unisco le uova, il prezzemolo, sale e pepe (foto 3) e amalgamo per bene il tutto.

A questo punto mi dedico i tentacoli. In una padella verso l’olio e unisco la cipolla tritata (foto 4). Sarà la mia base per cuocere i tentacoli dei calamari.

Quando la cipolla sarà dorata, unisco i tentacoli dei calamari (foto 5), alzo un po’ il fuoco e sfumo con un goccio di vino bianco per insaporire meglio. I tentacoli se sono grandi, vanno in precedenza triturati.
Aggiungo nella padella dove cuociono i tentacoli, anche gli spinaci e le patate, poi schiaccio tutto con la forchetta.

A cottura ultimata, unisco tentacoli, patate e spinaci nell’impasto per il ripieno (foto 6) e di nuovo amalgamo per bene. Se l’impasto risulta troppo asciutto, aggiungo del latte.

A questo punto, termino l’impasto unendo il Parmigiano Reggiano e amalgamo ancora (foto 7).

Con l’impasto farcisco i calamari ripieni con patate e spinaci che ora sono pronti per essere infornati!

 

Qualche suggerimento per il menù della Vigilia di Natale

Se ti interessa conoscere quante calorie hanno i calamari, puoi cliccare qui.

Se ti interessa trovare altre ricette di magro per il menù della Vigilia di Natale, puoi cercare in questo sito alla pagina Antipasti o Ricette di Pesce, ad esempio pensi che ci stiano male nel tuo menù piatti semplici e tradizionali dell’Adriatico come le Vongole alla pureta o le Seppie con i piselli?

TI E' PIACIUTO? CONDIVIDILO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *